Close
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico
  • Sentiero storico naturalistico di Sonvico

Sentieri tematici – Sentiero storico naturalistico di Sonvico

Tappa 22: Faggeta

Abbandonato la selva castanile, frutto di interventi umani sulla vegetazione, ci addentriamo in un bosco più naturale e molto affascinante per la sua bellezza: la faggeta.

Il faggio è una pianta estremamente intollerante nei confronti delle altre specie arboree e dà quindi origine ad associazioni forestali dove è nettamente dominante e all’interno delle quali poche altre specie riescono a sopravvivere e comunque con un numero assai limitato di individui (ad esempio aceri, tigli e querce). Il fattore che normalmente determina la presenza della faggeta è da ricercarsi nell’altitudine, di solito superiore agli 800 metri. Il sottobosco, a causa del forte ombreggiamento, è povero di specie, le piante erbacee compiono il proprio ciclo prima dell’apparizione delle foglie degli alberi.

Risulta ancora ben visibile il confine tra i terreni privati, destinati al taglio dell’erba per la produzione di fieno, e il territorio della comunità, su cui veniva fatto pascolare il bestiame. In questo caso il limite tra i due territori è costituito da una fitta siepe di faggi potati in modo che anche i rami contribuissero a creare una barriera efficace per gli animali. Questo tipo di siepe era assai comune attorno ai maggenghi.

Anche il toponimo della zona «Scées da Fié» ne evidenzia questo aspetto.

  1. Escursioni correlate

    Sentiero storico naturalistico di Sonvico
    Tappa 1: Pozzo e Riarón
    Tappa 2: Casa della Ragione
    Tappa 3: Grad
    Tappa 4: Cassinél
    Tappa 5: Il bosco misto di latifoglie
    Tappa 6: Curiosità geologiche
    Tappa 7: Mulino e ponte
    Tappa 8: La radura nel bosco
    Tappa 9: Il torrente Franscinone
    Tappa 10: Lavatoio
    Tappa 11: Gli uccelli del bosco
    Tappa 12: La valle di erosione del Franscinone
    Tappa 12: Acqua ed energia
    Tappa 13: Il margine del bosco di golena
    Tappa 14: Cascina per la lavorazione del latte
    Tappa 15: Fornace per la produzione della calce
    Tappa 16: La zona rurale
    Tappa 17: La zona umida di Canéed
    Tappa 18: Piazza carbonaia
    Tappa 19: Terrazzamenti
    Tappa 20: Madonna d'Arla
    Tappa 21: La selva castanile di Pian Piret
    Tappa 23: Masso coppellare
    Tappa 23a: I Denti della Vecchia
    Tappa 24: R’Alborón
    Tappa 25: Oratorio di San Martino
    Tappa 26: Nucleo di Sonvico
    Tappa 27: Torchio delle noci
    Tappa 28: Chiesa di San Giovanni Battista

  2. Note

     



  3. Come arrivare

    Le Autolinee Regionali Luganesi coprono la tratta Lugano – Sonvico; dalla Val Colla si può accedere a Sonvico, usufruendo dell’autopostale, percorrendo il tragitto Tesserete – Sonvico.

    Viaggio coi trasporti pubblici!

  4. Segnaletica

    Sonvicosentierostorico Adesivo

  5. Download