Close
  • caronaimmagina19 15 rid.jpg
  • caronaimmagina19 5.jpg
  • caronaimmagina19 4.jpg
  • FH 2.jpg
  • GG 2 Oasis in miniature, Algeria 1972.jpg
  • RC 4.jpg
  • 0001 DidierRuef HomoHelveticus Cover 2018.jpg
  • CARONA IMMAGINA logo negativo copia.png

CaronaImmagina 19

01 giugno - 13 ottobre 2019
Carona, Lugano-Carona

Festival della fotografia open air nel centro storico di Carona.

Carona è da sempre una terra di artisti e costruttori: nel lontano passato segnato dalle famiglie
di magistri dei Solari, degli Scala, dei Petrini, dei Casella, degli Aprile, degli Adami e dei Pilacorte
e, in tempi più recenti: Lisa Tetzner & Kurt Held, Lisa Wenger, Hermann Hesse, Bertold
Brecht, Maria Braun, Meret Oppenheim, David Weiss, Markus Raetz, Paul Glass, Aldo Ferrario,
ed altri ancora …..


CaronaImmagina si ripresenta nel 2019 come la sua seconda mostra con fotografie di grande
formato all’interno del centro storico di Carona. Il festival 2019 presenterà due importanti fotografi
internazionali con alle spalle un’incredibile testimonianza di vita, data dalla loro esperienza
e dalla loro età (entrambi ultra novantenni). Essi si confronteranno con un giovane fotografo ticinese,
il quale impiega tecnica e arte del nostro tempo. Completano la manifestazione dei giovanissimi
“fotografi” di scuola elementare.


Saranno presenti le opere dei seguenti fotografi:

Frank Horvat “La fotografia è l’arte di non premere il bottone”


Frank Horvat nasce ad Abbazia, 28 aprile 1928; è un fotografo italiano. È conosciuto per le sue
foto di moda, pubblicate tra la metà degli anni cinquanta e la fine degli anni ottanta. I suoi lavori
fotografici includono anche fotogiornalismo, ritratti, paesaggi, natura e scultura. Durante il viaggio
a Parigi del 1950 incontra Robert Capa e Henri Cartier-Bresson che influenzeranno per sempre
il suo modo di concepire la fotografia, dedica gli anni successivi a viaggiare lavorando anche
per Life Magazine a Londra. Si trasferisce a Parigi nel 55, luogo che diventerà la sua casa per
tutta la vita. Tra il 1956 e il 1988 diventa fotografo di moda lavorando per le maggiori riviste
dell’epoca quali Harper’s Bazaar e Vogue, sia in Europa che in America, e per due anni è anche
fotografo associato di Magnum. 1986-1987 sono gli anni in cui intervista i grandi fotografi
dell’epoca diventati materiale per il suo libro Entre-Vues, uscito per Nathan editore nel 1988.
Nel decennio 89-99 si dedica a progetti fotografici destinati in ultima fase alla pubblicazione di
un libro. Vive tutt’ora in Francia.


Per CaronaImmagina Frank Horvat presenterà gli ultimi suoi lavori “Dyptiques” una
contrapposizione di due immagine legate fra di loro.

Georg Gerster


Nato a Winterthur, in Svizzera, il 30 aprile 1928, Georg Gerster è deceduto l’8 febbraio 2019. Ha
studiato lingue classiche nel suo liceo locale, prima di leggere il tedesco e l'inglese all'Università
di Zurigo, dove ha anche conseguito il dottorato. Dal 1950 al 1956 è stato direttore scientifico
della Weltwoche di Zurigo. Dal 1956 è giornalista freelance, specializzato in reportage scientifici
e fotografia aerea. Ha effettuato ampie visite in ogni parte del mondo, Antartide compresa.
Seguendo questa linea di ragionamento, Georg Gerster ha trasformato la fotografia aerea in
qualcosa di più stimolante, qualcosa che, con la fortuna, può rivelarsi uno strumento contemplativo
e filosofico che incoraggia una maggiore riflessione. Il suo modo di vedere il mondo ha
preso piede e ha trovato molti imitatori. Georg Gerster si consola con il pensiero che l'imitazione
è ancora la forma più sincera di adulazione. Per due decenni le fotografie aeree di Georg
Gerster per i manifesti e i calendari di Swissair hanno contribuito in modo sostanziale all'immagine
della compagnia aerea. Gerster lavorava regolarmente per la Neue Zürcher Zeitung e per il
National Geographic Magazine di Washington. Fino in ultimo lavorava per la piattaforma d'informazione
online svizzera Journal21. Inoltre le sue opere sono conosciute tra gli amanti della fotografia
e dell'arte e fanno parte di diversi Art Portfolio.
Riccardo Comi: insieme a questi due grandi fotografi saranno presentate opere di un giovane
fotografo di strada: Riccardo, egli è alla continua ricerca di situazioni interessanti, particolari che
possano in qualche modo stupire ed emozionare. Riccardo è stato finalista di importanti concorsi
Internazionali come Street Foto Festival San Francisco 2017 e Italian Street Photo Festival
Roma 2018.


L’Associazione conferma la propria vocazione rivolta ai giovani artisti e promuove pure l’arte dei
più piccoli; saranno infatti esposti i lavori di fotografia svolti da due scuole elementari, quella di
Ponte Tresa (CH) e quella di Sessa in due piazze dedicate.


Nell’ambito di Caronaimmagina19 saranno organizzati degli eventi quali:
- Presentazione del libro di Didier Ruef. Didier Ruef è nato nel 1961 a Ginevra e vive da 25 anni
a Lugano. Le sue foto e i suoi reportage sono stati pubblicati su numerosi giornali e riviste svizzere
e straniere. Ha pubblicato sei libri: Bauern am Berg, Afrique Noire, Enfants Prisonniers,
Recycle, Bestiarium e Homo Helveticus. Didier Ruef fotografa la Svizzera e gli svizzeri da oltre
30 anni. Questo libro presenta una selezione di 168 immagini sul paese e i suoi abitanti,
l'Homo Helveticus. L'autore ha vissuto nelle tre principali regioni linguistiche del paese, ma ha
anche viaggiato molto in tutto il mondo. Questa doppia visione, quest’appartenenza al vasto
mondo e alla piccola Svizzera lo ha reso quello che è. Didier Ruef ha fotografato il paese nella
sua diversità culturale, economica e sociale. La prefazione di Thomas Maissen accompagna
queste immagini con un testo impressionista che mette in evidenza temi come l'esercito e le
armi, il paesaggio e gli animali, la sessualità, i simboli e gli stereotipi nazionali, l'ossessione per
la pulizia, le contraddizioni o i laghi. L'Homo Helveticus è tutto quello che avete sempre voluto
sapere su la Svizzera, soltanto con uno sguardo senza neutralità ma con amore e ironia.
Associazione attività Culturali Galleria La Loggia
tel. 079 221 56 03 – gallerialaloggia@ticino.com
CP 38 – 6914 Carona
- in collaborazione con il Museo in Erba corso per bambini sulla fotografia
- in collaborazione con Artespressione di Milano viene presentata la mostra di Tono Mucchi presso la Galleria La Loggia
- Visite guidate ogni mese organizzate dalla ProCarona con Bernhard Graf.

Aperto tutti i giorni

Prezzi entrata

Entrata gratuita

Disclaimer

Le informazioni di questo sito, riguardanti i servizi o i prodotti sono fornite da partner esterni. Queste informazioni sono soggette a cambiamenti frequenti, per questo motivo Lugano Region non si ritiene responsabile per eventuali inesattezze.

  1. Organizzazione

    Associazione attività Culturali Galleria La Loggia
    +41 79 221 56 03
    caronaimmagina@gallerialaloggia.ch
    https://www.caronaimmagina.ch