Close
  • Lo zoo di vetro Leonardo Lidi ©Luigi De Palma.jpg

Lo zoo di vetro

04 - 05 novembre 2019
Sala Teatro, LAC Lugano Arte e Cultura, Lugano

LuganoInScena 2019
Già vin­ci­to­re del­la se­zio­ne Col­le­ge che la Bien­na­le Tea­tro di Ve­ne­zia de­di­ca ai re­gi­sti un­der 30, Leo­nar­do Lidi de­but­ta a Lu­ga­no con Lo zoo di ve­tro, ce­le­bre ope­ra tea­tra­le di Ten­nes­se Wil­liams; un la­vo­ro in cui Lidi di­ri­ge un cast di at­to­ri com­po­sto da Tin­da­ro Gra­na­ta, Ma­rian­ge­la Gra­nel­li, Ma­rio Pir­rel­lo e Anahì Tra­ver­si.

Opera teatrale del celeberrimo drammaturgo e sceneggiatore statunitense, Lo zoo di vetro debuttò sulle tavole di un palcoscenico nel 1944, versione scenica che sviluppò, espandendola, la trama di un racconto che lui stesso scrisse dieci anni prima intitolandola ‘Ritratto di una ragazza di vetro’. Entrata nella memoria collettiva anche grazie a numerose versioni cinematografiche – una tra tutte citiamo quella diretta da Paul Newman di cui sono protagonisti John Malkovich e Joanne Woodward – Lo zoo di vetro racconta le speranze, i timori e i sogni che Amanda Wingfield nutre nei confronti dei suoi due figli, Tom e Laura, timida ragazza claudicante, dopo che il marito li ha abbandonati. “È come se stessi affrontando - ha dichiarato Lidi - un viaggio personale attraverso le famiglie del Teatro. Dopo aver recitato negli Atridi in Santa Estasi di Antonio Latella il ruolo del padre Agamennone, e dopo aver messo in scena Spettri di Ibsen e il focolare della famiglia Alving alla Biennale Teatro, mi sembrava il momento di bussare alla porta di un’altra Casa fondamentale per il mio percorso formativo: quella dei Wingfield”.

Scheda informativa

lu 04.11.2019 20:30
ma 05.11.2019 20:30

Prezzi entrata

Biglietti

Prevendita
Biglietteria LAC online
Biglietteria LAC, Piazza Bernardino Luini 6, 6900 Lugano +41 58 866 42 22
Disclaimer

Le informazioni di questo sito, riguardanti i servizi o i prodotti sono fornite da partner esterni. Queste informazioni sono soggette a cambiamenti frequenti, per questo motivo Lugano Region non si ritiene responsabile per eventuali inesattezze.

  1. Organizzazione